Landing Carte Revolving Facebook

Il tasso di interesse della tua Carta di Credito Revolving è regolare?

ASSOCIAZIONE A.DIFESA TI AIUTA A CAPIRE SE HAI DIRITTO A UN RIMBORSO!

Abbiamo già aiutato 5728 persone ottenendo più di € 7.500,000,00 di rimborsi.

Questo è uno di loro, Antonio P.

Rimborsati € 2.123,37 in 3 mesi!

Il Signor Antonio P. da tempo pensava che l’interesse della sua carta revolving fosse troppo alto, così, per pura curiosità, si è messo in contatto con i professionisti dell’associazione A.Difesa per effettuare una verifica dei costi applicati alla sua carta revolving.

In seguito ad un attenta analisi, i nostri professionisti, hanno riscontrato delle irregolarità sul tasso di interesse che, da diritto al nostro associato, di ottenere un rimborso delle somme pagate ingiustamente.

Se hai attivato una carta di credito revolving tra il 2000 ed il 2016, probabilmente hai diritto a un rimborso degli interessi pagati ingiustamente ed è possibile ottenere fino a € 1.000,00 di rimborso ogni € 2.000,00 erogati!

PER LA NOSTRA ESPERIENZA

3 CARTE REVOLVING SU 4

SONO IRREGOLARI E PUOI OTTENERE FINO A

 € 1.000,00 OGNI € 2.000,00

EROGATI DI RIMBORSO!

QUANDO POTRESTI AVERE DIRITTO A UN RIMBORSO?

Potresti avere diritto al rimborso se nella tua carta revolving sono presenti criticità legate al TAEG.

Allora puoi richiedere:

● La restituzione degli interessi pagati in eccesso;
● La rivalutazione degli interessi già corrisposti;
● La riduzione delle rate future.

SEI STATO CORRETTAMENTE INFORMATO?

Carte Revolving: cosa sono e come funzionano?

Le carte revolving sono carte di credito particolari, che permettono di restituire l’importo speso rateizzandolo in piccole rate. In pratica, l’importo di un acquisto pagato con la revolving non viene addebitato tutto in una volta, ma a rate mensili sul conto corrente del titolare. Queste rate di pagamento servono a ricostruire il fido, che così è pronto per un nuovo utilizzo.

Ogni mese al titolare viene inviato l’estratto conto, che riepiloga le spese fatte con la carta, l’utilizzo del credito, la rata addebitata e il fido di nuovo disponibile.

Ognuno di questi estratti conto ha in media un costo di invio di 1,23 € per quelli superiori a 77,47 € è prevista anche un’imposta di bollo di 1,81 €.

Le carte revolving vengono molto promosse da banche e finanziarie perché decisamente più redditizie delle carte di credito tradizionali: rateizzare gli addebiti aumenta infatti gli interessi che finiscono nelle casse degli intermediari.

Secondo le ultime rilevazioni della banca d’Italia il tasso medio di interesse delle carte revolving per un credito fino a 1.500 € è del 16,71%, quindi decisamente elevato.

ATTENZIONE! NON FARTI FREGARE 2 VOLTE!
DIFFIDA DA CHI:

ti chiede soldi per analizzare la tua pratica;

dai liberi professionisti;

da chi NON è presente sul territorio;

da chi NON ti mostra casi reali.

Come capire se ne hai diritto

in tre semplici passaggi:

Check-up gratuito

Entra in contatto con noi e attraverso una breve telefonata possiamo capire se ci sono gli estremi per analizzare il tuo caso.

Perizia tecnico legale

Inviaci la documentazione necessaria per valutare la tua pratica oppure indicaci il numero del tuo contratto così da poter richiedere alla banca o finanziaria la documentazione. 

Consulenza

Analizziamo gratuitamente e senza impegno il tuo caso.

Check-up gratuito, quali documenti?

Non preoccuparti!

Ci pensiamo noi gratuitamente a richiederli alla tua banca o finanziaria.

Ti mostriamo un rimborso reale di € 2.702,23

Il Sig. Adelmo da più di 4 anni stava pagando le rate di una carta revolving attivata a seguito dell’acquisto di un elettrodomestico. Come per molti italiani, la crisi e l’attuale emergenza, hanno e stanno tutt’ora recando non pochi problemi economici alle famiglie, minando così la stabilità che fino a ieri era ritenuta molto solida.

Dopo aver pagato regolarmente per diversi anni tutte le rate della carta revolving, il Sig. Adelmo si è reso conto che le sue uscite stavano diventando più alte delle entrate. La situazione stava diventando molto complessa, ma per fortuna, tramite un amico che da tempo si era affidato a noi, ha conosciuto l’Associazione consumatori A.Difesa.

Senza grandi aspettative, Adelmo decise di affidare all’Associazione il controllo del contratto della sua carta di credito revolving convinto di non aver diritto a nessun tipo di rimborso.

Dopo solo 48 ore dal ricevimento del contratto da parte della banca, il Sig. Adelmo, venne informato dall’Associazione, sulla possibilità di ottenere un rimborso importante da parte della banca.

Dopo alcuni mesi di attesa per la risposta da parte della banca, il Sig. Adelmo è riuscito ad ottenere un rimborso di ben 2.702,23 euro.

Associazione A.Difesa ci mette la faccia!

L’Associazione A.Difesa nasce con lo scopo di educare e difendere i consumatori dal sistema bancario finanziario.

L’obiettivo dell’ Associazione A.Difesa è quello di informare tutti i cittadini sulla possibilità di ottenere rimborsi dovuti da irregolarità contrattuali riscontrate su prestiti personali, cessioni del quinto, deleghe di pagamento e carte di credito revolving.

Il team di professionisti che collabora con A.Difesa vanta un’esperienza pluriennale nel settore delle anomalie finanziarie.

L’Associazione A.Difesa da la possibilità a tutti di contestare e recuperare le somme indebitamente trattenute da banche e finanziarie senza costi iniziali!

Collaboriamo con grandi Enti e Associazioni

logo lega consumatori

Sei pronto a entrare in contatto con noi?

RICHIEDI INFORMAZIONI

RICORDA CHE LA NOSTRA CONSULENZA È GRATUITA!

La nostra rete di consulenti è attiva in tutta Italia per:

1. Check-up gratuito

2. Perizia tecnico-legale

3- Consulenza

Maggiori informazioni? Contattaci subito!

    Quando preferisce essere contattato?
    Dichiaro di aver letto e accettato la Privacy Policy

    Dicono di noi:

    Associazione ADifesa